Seggiolini anti abbandono: normativa, modelli e accessori

È notizia dei giorni scorsi, sono ufficialmente diventati obbligatori i dispositivi anti abbandono sui seggiolini auto, per bambini di età inferiore ai quattro anni. Per effetto della legge introdotta e votata a settembre 2018, è stato innovato e modificato il Nuovo Codice della strada, con l’articolo 172 che specifica bene al suo interno l’obbligo di inserire dispositivi salvabimbi, anche detti anti-abbandono, in auto. Legge è stata poi seguita, l’8 ottobre 2019, dalla firma del Decreto attuativo relativo. In una nota, il ministero dei Trasporti, annuncia che quello varato è il “passaggio conclusivo della Legge, dopo l’approvazione del Parlamento con il voto di tutti i gruppi politici, il parere favorevole acquisito dalla Commissione Europea e il via libera dei giorni scorsi del Consiglio di Stato”.
Ma cosa sono i seggiolini o i dispositivi anti abbandono, quali caratteristiche hanno e cosa prevede la legge? Se volete saperne di più, continuate a leggere.

Cosa sono i seggiolini anti abbandono

Nei seggiolini anti abbandono c’è un sistema di allarme che, connesso allo smartphone, ricorderà al guidatore tramite un segnale sonoro, della presenza del bimbo a bordo, evitando che questo venga abbandonato in auto.


Alcuni dispositivi hanno entrambi i segnali attivabili: uno luminoso e uno acustico. Entrambi devono attivarsi e avvertire i genitori della presenza del bambino in auto, quando l’auto si spegne e loro sono pronti a uscire. Si cerca così di evitare che il bimbo venga dimenticato in auto, mediante l’aiuto di questo assistente elettronico.
Spesso e volentieri, i dispositivi anti abbandono sono collegati, tramite Bluetooth, al cellulare di chi guida e, se questa persona si allontana di 10 metri dall’auto lasciando il bambino in macchina, parte l’allarme, di solito in forma di telefonata. Se il primo numero impostato non risponde, proprio come succede con un allarme di casa, il sistema inizia a telefonare ai numeri di emergenza che sono stati indicati, uno dopo l’altro fino ad ottenere una risposta. Chi risponde riceve la posizione GPS dell’auto per mandare i soccorsi.

Cosa dice la legge 172 codice della strada

Il Decreto attuativo firmato è quello dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada. Per intenderci quello che parla delle cinture di sicurezza e dell’obbligo dei seggiolini per i bambini di statura inferiore a 1,50 metri. Il decreto di legge, firmato dalla ministra De Micheli prevede che ci sia un sistema di allarme che, connesso allo smartphone, ricorderà a mamma e papà, prima di uscire dall’auto la presenza del piccolo. Questi dispositivi sono obbligatori sui seggiolini da bambini di età inferiore ai quattro anni. Il decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha l’obiettivo di prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli. Questa legge è stata pensata per evitare i tragici casi di cronaca dove un genitore sbadatamente dimentica il proprio bimbo sul sedile posteriore per ore sotto al sole, a causa della fretta, dell’eccessivo stress a cui mamme e papà sono sottoposti e di altre cause non certo dipendenti dalla razionalità e dalla volontà dei genitori. Chi trasporta in auto bambini che hanno fino a quattro anni d’età deve usare obbligatoriamente il seggiolino anti abbandono o un dispositivo anti abbandono.
La legge 117 del 2018 ha innovato l’articolo 172 del Codice della strada, con l’introduzione di un obbligo preciso: quello di installare dispositivi acustici e luminosi per segnalare la presenza in auto dei bambini. Nello specifico: “Il conducente dei veicoli delle categorie M1, N1, N2  e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all’estero e condotti  da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta di cui al comma 1, ha l’obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l’abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti”.
L’obbligo di installazione dei seggiolini sarà operativo non appena il decreto legge sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ma si stanno già studiando anche alcune agevolazioni fiscali.
La pena per chi trasgredisce la legge è una multa che va da 81 a 326 euro e, in caso di recidiva entro due anni, la sospensione della patente da 15 a 60 giorni. Lo stabilisce la legge n.117 del 1 Ottobre 2018. Il decreto attuativo, tuttavia, è arrivato con ritardo, pertanto l’obbligo di fatto scatta nei primi mesi del 2020.

Dispositivi e seggiolini anti abbandono

Di seggiolini e dispositivi anti abbandono ce ne sono tanti, differenti per funzionamento e costi. Sceglierlo non è così facile, bisogna sempre tenere d’occhio l’obiettivo e le modalità di allarme.

Oggi chi acquista un seggiolino dovrà assicurarsi che abbia il dispositivo anti abbandono integrato.

Questa soluzione conviene sia a chi non ha ancora un seggiolino, perché il bambino deve nascere, che a chi deve cambiare il seggiolino perché il bambino è cresciuto. Tuttavia, al momento i produttori che offrono i seggiolini con i dispositivi anti abbandono integrati sono pochi, perché la legge è, per il momento, tutta italiana, quindi è più complesso adattare una produzione che di solito viene realizzata a livello internazionale. Il nostro paese infatti è il primo al mondo ad aver pensato ad una normativa per questo fenomeno. Sicuramente nei prossimi mesi il numero dei prodotti disponibili aumenterà.

Tutti i dispositivi anti abbandono funzionano tramite un’app che si trova su Apple Store o su Google Play. Quello che dovete controllare è che il vostro smartphone sia compatibile. Una differenza la fa il momento in cui si iniziano a chiamare i vari numeri di emergenza. Alcuni dispositivi partono con le chiamate ai numeri di emergenza, se non ricevono una risposta entro un minuto dal primo allarme, altri invece aspettano due minuti. Poi, alcuni dispositivi possono chiamare solo due numeri di telefono, altri arrivano fino a cinque numero di telefono diversi.
Altro aspetto molto importante riguarda l’autonomia della batteria. Infatti, molti dispositivi non hanno una batteria ricaricabile. Una volta terminata la carica è necessario chiamare l’assistenza. Questo è un aspetto da tenere in considerazione, perché di solito una carica dura uno o cinque anni.

Seggiolini a parte, ci sono tante altre tipologie di dispositivi: allarmi acustici collegati al seggiolino del bambino, che grazie a una cicalina sonora alimentata dall’accendisigari dell’auto e a un sensore di rilevamento, ed emettono un allarme sonoro se allo spegnimento dell’auto un bimbo è seduto sul seggiolino. Oppure, ancora, un braccialetto a scatto e auto-avvolgente e senza batterie che si fissa sul braccio di chi guida, una volta sistemato sul seggiolino dell’auto. Il bracciale, che non scivola e non si sfila accidentalmente, si fissa al polso, e, grazie alle sue dimensioni, al suo colore rosso e al messaggio impresso sopra “bimbo in auto”, aiuta a non dimenticarsi del bimbo in macchina allacciato al seggiolino. Nell’ambito dei sensori, c’è anche un piccolo dispositivo che si installa sul seggiolino e, grazie alla connessione con lo smartphone, manda avvisi nel caso in cui il bimbo si muova, se rimane in auto e anche se la temperatura interna del veicolo sia troppo elevata.

Dispositivi a parte, c’è poi tutto il mondo delle App. Una di queste, tra le più famose e utilizzate, è Waze, il celebre navigatore di proprietà di Google, che consente di impostare la modalità “Promemoria bimbo in auto” quando ci si mette alla guida. Grazie a questa feature, Waze avvisa il guidatore di controllare l’abitacolo una volta giunti a destinazione. Un buon compromesso, in attesa che l’obbligatorietà dei seggiolini con sensori diventi legge.

Come rendere omologato un seggiolino già comprato

La legge ha subito dei ritardi per permettere ai produttori di seggiolini e dispositivi anti abbandono di avere tutto il tempo di adeguarsi e di fissare delle agevolazioni fiscali per chi, invece, deve acquistare questi oggetti.
Ad oggi i seggiolini sono catalogati in base al regolamento europeo R129 che si basa sull’altezza dei bambini, chiamato i-Size. Nel caso in cui voi abbiate un seggiolino omologato R129 ma non con dispositivo anti abbandono, potete valutare di acquistare un dispositivo anti abbandono separato dal seggiolino. Questa soluzione può essere conveniente per chi ha un seggiolino e non ha l’esigenza di cambiarlo, ma anche per chi ha deciso di acquistare un seggiolino nuovo e poi dotarlo di questo accessorio.
Tra i dispositivi più comuni c’è una clip che si attacca alle cinture di sicurezza del seggiolino. Alcune di queste clip offrono anche funzioni aggiuntive, ce ne sono alcune che avvertono il genitore nel caso in cui, ad esempio, il bambino si slaccia la cintura o se la temperatura è troppo elevata. Ad ogni modo, in tutti i casi, informatevi sempre se c’è una garanzia. Altra soluzione ancora è un cuscino su cui far sedere il vostro bimbo. In entrambi i casi assicuratevi che queste soluzioni siano compatibili con il vostro seggiolino auto.

Costi dei seggiolini anti abbandono

Attualmente i produttori di seggiolini sono pochi, quindi le soluzioni che è possibile trovare in giro hanno prezzi leggermente superiori rispetto ai seggiolini senza dispositivo anti abbandono. In linea di massima i prezzi si aggirano attorno ai cinquanta euro in più.
Di solito i prezzi dei dispositivi anti abbandono che andranno poi applicati ad un seggiolino vanno da un minino di 35 euro a un massimo di 70 euro.

I modelli migliori

Abbiamo individuato alcuni dispositivi anti abbandono da applicare ai vostri seggiolini omologati. Il primo che vi consigliamo è il Cuscino Tippy, realizzato da Digicom. Si tratta di un cuscino antiabbandono bimbi in auto. Questo cuscino si può installare su tutti i segggiolini per auto e ha un’applicazione compatibile con sistema iOS e Android. Potrete ricevere avvisi sullo smartphone se vi allontanate dall’auto con il bambino ancora all’interno. Questo dispositivo è compatibile con tutti i seggiolini per auto e si gestisce via app. Non appena il bambino viene prelevato dall’auto e il sensore integrato nel cuscino riconosce così la mancanza di peso, il dispositivo si disattiva automaticamente. Questo dispositivo potrà gestire fino a tre dispositivi e ha una batteria con autonomia di tre anni. Il dispositivo si collega bluetooth allo smartphone. Digicom è una società tutta emiliana. Il dispositivo è un cuscino intelligente da posizionare sotto la seduta. Questo si connetterà al vostro smartphone tramite bluetooth e tramite l’apposita App vi avviserà in caso vi allontanaste lasciando il bambino in auto. Se per qualche motivo voi ignoraste la segnalazione dopo un lasso di tempo configurabile invierà un SMS a dei numeri d’emergenza preimpostati avvisandoli del problema e segnalando la posizione dell’auto. Il cuscino è comodissimo e non necessita di installazione, infatti basta fargli passare il gancio nell’asola del cuscino. Inoltre, potrete anche collegare più Tippy allo stesso cellulare, oppure un singolo Tippy a più cellulari.

Digicom Tippy Baby car seat smart pad
  • Ricevi avvisi sullo smartphone se ti allontani...
  • Durata batteria 3 anni

Altro prodotto imperdibile è il sistema anti abbandono AP3C005 da seggiolino per auto, realizzato da ALKOR GROUP. Dovrete mettere il sensore sotto al seggiolino, tra la plastica e l’imbottitura e l’altra parte nell’accendisigari. Il sensore farà tutto da solo, in modo semplice. L’installazione richiede appena 10 secondi ed è molto intuitivo. Il kit contiene cuscinetto sensore e display per accendisigari. Il tutto funzionante senza cavi. Allo spegnimento della macchina, se il bimbo è ancora presente, il display diventa rosso e suona.
L’allarme acustico suona a volume elevato e nel frattempo un’icona luminosa a forma di bebè si accende. Se la luce dell’icona è verde, significa che il bambino è stato correttamente prelevato dal seggiolino. Il dispositivo con allarme visivo e sonoro da attaccare nell’accendisigari. Se la luce è rossa vuol dire che il bambino è ancora seduto in auto, motivo per cui partirà anche l’allarme sonoro. Si tratta di un apparecchio “plug and play” dotato di presa usb 2A sul display per caricare altri apparecchi.

Senza fili e quindi pratico da usare in auto mentre si guida, è adatto a bambini da 1 a 30 chili di peso.

Altro sistema di allarme è Steelmate Baby Bell, un dispositivo anti abbandono per seggiolini auto. Si tratta di un dispositivo con sistema doppia sicurezza: a fine viaggio l’allarme su display dedicato ricorda al conducente di prendere il bambino e poi chiede conferma sullo smartphone. Inoltre è dotato di messaggistica di emergenza. Infatti alla mancata conferma di prelevamento del bimbo, il dispositivo invia tre sms a numeri prestabiliti. Questo dispositivo è composto da un display avvisatore acustico e visivo che si inserisce accendisigari e da un sensore da inserire sotto il cuscino del seggiolino. L’installazione avviene in un minuto, non necessita di fili, nè di connessione bluetooth, e funziona sia con app iOS che Android. Baby Bell può funzionare sia con che senza lo smartphone. Il sistema “Doppia sicurezza” interviene appena si spegne l’auto con un primo allarme acustico – visivo sul display dedicato che vi ricorda di prelevare il bambino e con un secondo sullo smartphone, per ottenere conferma. Si tratta di un dispositivo universale, non adatto ai veicoli con presa accendisigari alimentata anche ad auto spenta. Inoltre, se il bambino non è seduto correttamente sul seggiolino Baby Bell emette 3 BIP di allarme e il display diventa rosso

Sconto
Steelmate Baby Bell Dispositivo Anti Abbandono Bambino per Seggiolini Auto
  • Dispositivo anti abbandono per seggiolini auto con...
  • Messaggistica di emergenza: invio di 3 SMS in caso...

Altro dispositivo è quello di Bébé Confort: E-Safety. Bébé Confort offre un valido aiuto per prevenire di dimenticare i bambini in auto. E-Safety è un cuscino intelligente che rileva il vostro bambino e vi avverte quando il vostro piccolo viene lasciato incustodito nell’auto, prevenendo una situazione inimmaginabile. Il sensore antiabbandono dialoga attraverso l’applicazione e-safety gratuita per iOS e Android: il genitore viene avvertito tramite una notifica di allarme. Nel caso in cui il genitore non risponda all’avviso, viene inoltrato un SMS di allarme a 2 contatti contenente la posizione GPS dell’auto. Il dispositivo si attiva solo se il bambino è seduto sul seggiolino e mamma o papà, che ha con se lo smartphone, si allontana per più di 10 metri. Viene immediatamente inviata una notifica allo smartphone collegato al dispositivo che, se non verificata entro 2 minuti, invia un SMS contenente le coordinate GPS ai numeri di contatto precedentemente inseriti. Il dispositivo dialoga attraverso l’applicazione disponibile gratuitamente per iOS e Android e il genitore/tutore viene avvertito tramite una notifica di allarme nel caso in cui si allontani dall’auto lasciando il bambino seduto sul seggiolino. Nel caso in cui il genitore/tutore non risponda all’avviso, viene inoltrato un messaggio SMS di allarme ad una lista preinserita di contatti contenente la posizione GPS dell’auto.

Sconto
Bébé Confort e-Safety Dispositivo Anti Abbandono, Sensore Antiabbandono con Allarme Seggiolino Auto Bambini, Nero
  • Dispositivo anti abbandono seggiolino auto che...
  • Il sensore antiabbandono dialogano attraverso...

Ultimo dispositivo che vi suggeriamo è quello di Chicco, Bebecare Easy-Tech. Un dispositivo universale che può essere utilizzato sia sui seggiolini già presenti sul mercato che sui nuovi seggiolini, senza alterarne le performance di sicurezza. Sarà sufficiente agganciarlo alle cinture del seggiolino o dell’auto, chiuderlo ed il gioco è fatto. La prima installazione e il relativo utilizzo del sistema richiedono solo pochi minuti; la connessione per gli utilizzi successivi è invece completamente automatica, basta solo chiudere il dispositivo. Dovrete solo agganciare il dispositivo alle cinture del seggiolino o dell’auto, chiuderlo per attivarlo e partire per il viaggio; una volta arrivati a destinazione, aprire l’accessorio per disattivarlo

Chicco Bebecare Easy-Tech Sistema Anti-Abbandono, Bianco
  • Il dispositivo è universale: può essere...
  • Basta semplicemente agganciarlo alle cinture del...


E voi, avete già scelto i modelli migliori?

18
Info Importanti prima dell'acquisto:
Il latte materno è l'alimento ideale per il neonato, anche durante lo svezzamento e l'alimentazione diversificata.  Quando l'allattamento al seno non è possibile o non è sufficiente si può passare all'uso di una formula per neonati in polvere o liquido. Ricordiamo che prima di scegliere un latte artificiale o formulato è necessario interpellare il pediatra o un medico competente. Il sito esclude ogni responsabilità.

Lascia un commento