sterilizzatore-per-neonati

Sterilizzatore per neonati: modelli e migliori marche

Sterilizzare ciucci, tettarelle e biberon è oggi molto facile e alla portata di tutti. Sono tante infatti le soluzioni per assicurare la corretta igiene di questi oggetti: diverse dimensioni, funzionalità ed utilizzi.

I neonati sono infatti creature fragili e necessitano di particolari attenzioni soprattutto quando si tratta di igiene e lotta ai batteri. Nonostante nel corso dei primi anni di vita sia importante sviluppare una solida difesa immunitaria, occorre comunque sterilizzare gli oggetti con cui essi vengono a contatto frequentemente, ovvero ciucci, tettarelle e biberon. Come scegliere quindi il giusto sterilizzatore? Quali sono le migliori marche e come si sterilizza un biberon? In questo articolo rispondiamo a queste frequenti domande e ti proponiamo una selezione dei migliori prodotti sul mercato.

Sterilizzazione a caldo, a freddo o a vapore?

In base alle diverse esigenze, è possibile scegliere lo sterilizzatore più adatto. Innanzitutto occorre distinguere tra le varie tipologie, e in particolare tra modelli a caldo, a freddo e a vapore.

Questi modelli corrispondono infatti alle 3 diverse modalità di sterilizzazione: il risultato di igiene è il medesimo, ma cambia il modo e quindi anche l’utilizzo.

Per quanto riguarda la sterilizzazione a caldo, il dispositivo utilizza le alte temperature per eliminare ogni traccia di batteri. Il prodotto può utilizzare il vapore oppure il calore del forno a microonde.

La sterilizzazione a freddo invece prevede l’utilizzo di un liquido igienizzante in grado di sanificare biberon, ciucci e tettarelle senza l’utilizzo di alte temperature. In questo caso i prodotti andranno risciacquati prima di essere utilizzati dal bambino, operazione non necessaria quando si sterilizza a caldo o con il vapore.

Come sceglierlo

Ad ogni esigenza il suo sterilizzatore, vediamo insieme pro e contro dei diversi modelli:

  • sterilizzazione a caldo (microonde): questa soluzione è ideale per l’utilizzo casalingo e soprattutto per chi possiede un forno a microonde. Occorre prestare però attenzione in quanto i dispositivi adatti alle onde del forno sono diversi da quelli a freddo oppure a vapore. Devi inoltre valutare attentamente le dimensioni del forno e del prodotto, in modo da non avere brutte sorprese una volta tornato a casa. Da non dimenticare infine che l’igienizzazione a microonde è in assoluto l’operazione più veloce.
  • sterilizzazione a vapore: in questo caso biberon, ciucci e tettarelle vengono inseriti in un dispositivo che necessita dell’attacco alla corrente elettrica. Il tempo dell’operazione varia da modello a modello ma in genere non supera i 15-20 minuti. Ideale per l’utilizzo casalingo.
  • sterilizzazione a freddo: è la soluzione perfetta quando si è in viaggio, in quanto non necessita di attacco alla corrente elettrica. Il contenitore, dove riporre gli oggetti da igienizzare, andrà riempito con l’apposito liquido. I tempi, in questo caso, si allungano in quanto i prodotti devono rimanere a bagno per almeno un’ora per garantire una corretta sterilizzazione.

Sul mercato esistono infine modelli di diverse dimensioni: in base alla quantità di prodotti da sterilizzare potrai quindi scegliere la soluzione più adatta.

Sterilizzatore Biberon, ecco come fare!

I diversi modelli in commercio si distinguono, oltre per il tipo di sterilizzazione, anche per dimensioni e capienza. Devi infatti ricordare che l’igienizzazione non riguarda solamente biberon ma anche ciucci, tettarelle e qualsiasi oggetto che il neonato può toccare o mettere in bocca. Nei primi sei mesi di vita infatti le difese immunitarie dei bambini sono piuttosto delicate e sarebbe buona cosa sterilizzare almeno gli oggetti con cui il piccolo viene maggiormente in contatto.

Puoi quindi trovare modelli aperti, come grandi contenitori, che possono ospitare al loro interno oggetti di qualsiasi forma. Esistono invece appositi sterilizzatori per biberon già strutturati per contenere biberon di varie forme.

Le migliori Marche di sterilizzatori

Vediamo ora nel dettaglio le migliori marche per sterilizzatori: da Chicco ad Avent, l’assortimento è variegato e consente di soddisfare le diverse esigenze pratiche ma anche economiche.

Sterilizzatore Chicco 3 in 1

Uno dei prodotti più completi è lo Sterilizzatore Chicco 3 in 1 che consente l’igienizzazione sia tramite vapore che in microonde.

Leggero e compatto, può essere smontato e utilizzato in 3 modi diversi:

  • full size: agisce a vapore e contiene fino ad un massimo di sei biberon da 330 ml con una dimensione di 42x48x12 cm;
  • compact: agisce a vapore, contiene fino ad un massimo di due biberon da 330 ml e altri piccoli oggetti;
  • microwave: la versione per il forno a microonde è molto compatta ed è quindi compatibile con la maggior parte dei forni.

Lo sterilizzatore Chicco 3 in 1sterilizza a vapore in 5 minuti, mentre è più veloce nella versione per il microonde (3 minuti).

Una volta concluso il ciclo di igienizzazione, il contenuto del dispositivo rimane disinfettato per le successive 24 ore, a patto di non sollevare il coperchio.

Sconto
Chicco Sterilizzatore 3 in 1, Bianco
  • Garantisce 24h di protezione: gli oggetti...
  • È compatibile con la maggior parte dei biberon,...

Sterilizzatore Philips Avent SCF284/02

Dalle caratteristiche simili il modello Philips Avent, che però non può essere utilizzato in microonde. Il dispositivo ha comunque dimensioni regolabili in grado di ospitare diversi oggetti. In particolare:

  • dimensioni piccole: adatto ai ciucci;
  • dimensioni medie: può ospitare ciucci, tiralatte, piatti, coltelli e forchette;
  • dimensioni grandi: può sterilizzare fino a 6 biberon da 330 ml, sia a collo stretto che a collo ampio.

Il ciclo di igienizzazione a vapore dura 6 minuti, al termine del quale si spegne in modo automatico. Se non si solleva il coperchio, gli oggetti restano sterilizzati fino a 24 ore.

Per la pulizia si consiglia il lavaggio in lavastoviglie: a garanzia della sicurezza per i più piccoli, il modello è realizzato senza l’utilizzo di BPA, composto plastico dannoso per la salute.

Sconto
Philips Avent SCF284/02 Sterilizzatore a vapore elettrico 3 in 1, Dimensioni regolabili per biberon e accessori
  • Sterilizzatore 3 in 1 - Dimensioni regolabili:...
  • La sterilizzazione con vapore naturale elimina il...

Sterilizzatore Reer 3513

Igienizza i biberon e scalda latte e pappe: il modello Reer è in grado di soddisfare due esigenze con un unico dispositivo leggero ed ergonomico che può essere posizionato in cucina senza ingombrare.

Il modello è adatto per riscaldare le pappe in 4 minuti e per sterilizzare al massimo 2 biberon standard (1 biberon con apertura ampia). Il tempo di sterilizzazione è di circa 10 minuti se utilizzato con la corrente elettrica domestica. Lo sterilizzatore Reer è infatti studiato anche per essere trasportato comodamente in viaggio: in questo caso i tempi di riscaldamento e sterilizzazione si allungano di qualche minuto.

Il dispositivo possiede tutte le certificazioni di sicurezza e garantisce un’alta efficienza energetica.

Reer 3513 Sterilizzatore/Scaldabiberon/Scaldapappe
  • Multimax da viaggio 2 funzioni, 1 solo...
  • Riscalda le pappe in 7-10 minuti se utilizzato...

Scaldabiberon e sterilizzatore Uppel

Interessante il modello sterilizzatore e scalda-biberon Appel: elettrico con funzionamento a vapore, questo modello può riscaldare il latte ma anche le pappe, oltre ad igienizzare i biberon e oggetti che il piccolo può toccare e metter in bocca.

Il prodotto è realizzato in materiale senza BPA e possiede alcuni accorgimenti tecnologici utili:

  • spegnimento automatico dopo il completamento del ciclo;
  • utilizzo di due vani biberon in contemporanea;
  • riscaldamento a temperatura costante per 24 ore.

A seconda infine del grado di sterilizzazione e del tipo di prodotto, è possibile regolare la durata dell’igienizzazione da 1 minuto a 15 minuti.

Sterilizzatore a microonde Nuvita

Se possiedi un forno a microonde e necessiti di igienizzare gli accessori del neonato con comodità e rapidità, lo sterilizzatore a microonde è l’ideale. Il modello Nuvita è compatto, di piccole dimensioni e totalmente sicuro. Le sue caratteristiche principali:

  • realizzato senza BPA e flatati (garanzia di sicurezza);
  • impugnature laterali di sicurezza anti scottature;
  • facilità di utilizzo con qualsiasi tipo di forno a microonde.

Basterà infatti aggiungere 80 ml d’acqua all’interno del contenitore e azionare il dispositivo: il tempo richiesto varia dai 2 ai 4 minuti, in base alla potenza del forno. È dotato inoltre di un canale di scolo per scaricare l’acqua in eccesso in totale sicurezza. Se lasciato con l’apposito coperchio garantisce l’igienizzazione dei prodotti per circa 24 ore. Le compatte dimensioni lo rendono infine ideale per essere trasportato anche in viaggio.

Sconto

Chicco Steril Box

Ti mostriamo ora alcuni modelli di sterilizzazione a freddo, partendo da Chicco Steril Box. Come ti abbiamo illustrato in precedenza, si tratta di un contenitore in cui deve essere inserito il liquido igienizzante, non compreso nella confezione. Il modello Chicco ha una capacità di 5 litri e può ospitare fino a 6 biberon. É corredato di pinza  per prendere gli oggetti e da un scovolino con cui puoi lavare in profondità il biberon e gli accessori del tuo piccolo.

Sconto
Chicco Steril Box Sterilizzatore a Freddo
  • Il kit comprende: scovolino, pinza igienica
  • Utile anche per la disinfezione di frutta e...

Sterilizzatore a freddo Milton

Simile al modello Chicco, lo sterilizzatore a freddo Milton ha una capacità di circa 5 litri e può contenere fino ad un massimo di 6 biberon standard. Nel contenitore va inserito, oltre agli oggetti da sterilizzare, anche il liquido igienizzante oppure le pastiglie disinfettanti: in 15 minuti gli accessori saranno sterilizzati. Utile è la presenza di coperchio  maniglia con funzione di blocco che garantisce la sicurezza nell’utilizzo del dispositivo.

Milton acqua fredda sterilizzatore
  • entk eimt entro 15 minuti con Milton sterilizza...
  • Capacità: 5 L; offre spazio per fino a...

Sterilizzatore e scalda biberon Bable

Concludiamo la nostra carrellata con lo sterilizzatore e scaldabiberon da viaggio Bable. Ideale da utilizzare in viaggio, è un modello elettrico che può contenere fino a due biberon. 2 prodotti in 1: il prodotto può infatti scaldare il biberon, il cibo e sterilizzare a vapore gli accessori del neonato. Grazie all’apposita manopola e allo schermo LCD, puoi regolare la temperatura: per sterilizzare devi impostarla sui 99 gradi. La protezione da surriscaldamento e l’utilizzo di materiali sicuri lo rendono perfetto da trasportare in auto, in treno e in aereo.

Come sterilizzare un biberon

La sterilizzazione degli accessori dei neonati affonda le radici lontano nel tempo. Già le nostre nonne infatti igienizzavano gli oggetti che venivano in contatto con i più piccoli, ovviamente senza esagerare. Ricordati infatti che, se nei primi mesi di vita è fondamentale disinfettare tutti gli accessori che il piccolo può toccare o mettere in bocca, non bisogna comunque esagerare per permettere al corpo dei bambini di sviluppare autonomamente una serie di importanti anticorpi e rafforzare di fatto il sistema immunitario.

In passato biberon, ciucci e altri oggetti venivano sterilizzati utilizzando acqua bollente. Si sa infatti che l’acqua, una volta raggiunto il grado di bollitura, diventa un potente disinfettante naturale. Proprio da questa pratica è stata sviluppata la sterilizzazione a vapore, che sfrutta le alte temperature dell’acqua evaporata. Il collegamento con i modelli di sterilizzatore biberon a microonde è stato quindi naturale, per cercare di rendere la vita dei genitori comoda e senza troppi problemi.

La sterilizzazione a freddo invece nasce dall’esigenza di igienizzare biberon e ciucci anche in assenza di corrente elettrica. Per fare questo occorre tenere a mente due accorgimenti: per disinfettare gli oggetti occorre utilizzare un liquido o pastiglie igienizzanti. Inoltre, in base al prodotto prescelto, occorre risciacquare con acqua i prodotti prima dell’utilizzo.

Ricapitoliamo quindi come sterilizzare un biberon nel migliore dei modi e soprattutto secondo le diverse esigenze:

  • il metodo della nonna: lasciare bollire l’acqua e poi immergere i prodotti per una ventina di minuti;
  • sterilizzazione a vapore: le alte temperature consentono allo sterilizzatore di eliminare germi e batteri, anche 24 ore dopo la fine del ciclo (se il coperchio non viene rimosso);
  • sterilizzazione a microonde: il metodo più moderno ed immediato utilizza le onde del forno per scaldare le temperature e quindi eliminare i batteri;
  • sterilizzazione a freddo: un metodo ideale per il viaggio, ma che necessita di piccoli accorgimenti logistici ed ulteriori spese, come ad esempio il liquido o le pastiglie igienizzanti.

Senza dubbio le soluzioni 3 o 2 in 1 sono le più interessanti, e non solo perché consentono di risparmiare. Uno sterilizzatore biberon 3 in 1 potrebbe infatti riuscire a scaldare il biberon con lo stesso sistema tramite cui lo sanifica. Non solo: diversi utilizzi significano anche diverse dimensioni a seconda delle esigenze. Sul mercato esistono modelli di grandi dimensioni in grado di ospitare fino 6 biberon, ma se sei in viaggio puoi trovare modelli compatti, sicuri e che non hanno bisogno dell’allaccio elettrico.

Il nostro consiglio è quello di analizzare attentamente le tue esigenze e quelle del bambino: viaggerete spesso? Hai predisposto un luogo dove tieni tutti gli accessori del bambino? Quali dimensioni ha? Tieni conto che si tratta di un acquisto che solitamente i genitori non considerano di fondamentale importanza. Per prevenire fastidiose situazioni, è meglio studiare a fondo le vostre esigenze e caratteristiche: se utilizzi latte artificiale ad esempio, ti sarà molto utile un prodotto 2 in 1 come quelli che ti abbiamo mostrato nell’articolo

Sterilizzatore per neonati: modelli e migliori marche
5 (100%) 3 vote[s]

18
Info Importanti prima dell'acquisto:
Il latte materno è l'alimento ideale per il neonato, anche durante lo svezzamento e l'alimentazione diversificata.  Quando l'allattamento al seno non è possibile o non è sufficiente si può passare all'uso di una formula per neonati in polvere o liquido. Ricordiamo che prima di scegliere un latte artificiale o formulato è necessario interpellare il pediatra o un medico competente. Il sito esclude ogni responsabilità.

Lascia un commento